Materiali delle sneakers

Dalle scarpe sportive alle sneakers urbane

L’evoluzione delle sneakers ha spinto la ricerca nel settore verso nuove sfide tecnologiche e creative. In origine, i materiali delle sneakers erano tela, cuoio o pelle di qualità variabile. Le tomaie dovevano proteggere i piedi dei ginnasti da urti e infortuni. Le suolegià di gomma dovevano attutire l’impatto della corsa sul terreno. Oggi le scarpe sportive sono soprattutto performanti, assecondando la massima qualità delle prestazioni richiesta in ogni disciplina. Viceversa, le sneakers urbane puntano su comodità, design e materiali pregiati, spesso ad alto contenuto tecnologico.

Materiali sintetici e innovazione

Grazie all’introduzione di materiali sintetici, più resistenti e stabili di tele o nylon, è diminuito il peso delle sneakers in pelle. Basti pensare al mesh, un tessuto tridimensionale a rete, in poliestere leggero e traspirante, con il quale si producono tomaie, solette e fodere. Eppure le evoluzioni tecniche dei materiali delle sneakers non riguardano esclusivamente le tomaie. L’invenzione dei cuscinetti ad aria compressa e l’inserimento di gel o schiuma nella suola hanno senza dubbio segnato la storia delle sneakers. In sintesi si tratta di ammortizzatori sintetici che addolciscono l’impatto del piede a terra e assicurano fluidità ai movimenti.

Sneakers in pelle e in tessuti tecnici

Le migliori sneakers in pelle sono in vitello primo fiore, la parte più pregiata dell’animale. Ma non mancano sneakers in pelle esotica come ad esempio quelle in pelle di canguro di Carol Christian Poell. Altre presentano composizioni miste pelle/camoscio/nylon/gomma. Leather Crown, per esempio, propone sneakers in pelle di cervo, velour, suede e gomma. Ancora, le sneakers Camper Rolling hanno la suola in gomma Michelin: massima aderenza al suolo e resistenza nel tempo. Sneakers high-tech sono le Vibram in poliammide, elastam e nylon con suola Vibram brevettata. Capitolo a parte meritano le moderne sneakers da barca. In genere sono realizzate con tessuti idrorepellenti, traspiranti e suole performanti sul bagnato. Ad esempio le sneakers Sperry sono in tessuto mesh impermeabile, anti-umidità, traspirante, suola antiscivolo e aderente su qualsiasi superficie.

 

Materiali delle sneakers del futuro ed ecosostenibili

Altri materiali delle sneakers sono per esempio i filati di lana tessuti a maglia, il neoprene, la pelle verniciata, i filati di poliestere,… Materiale di ultima generazione è il Tyvek, un non-tessuto leggero come la carta ma traspirante e resistente all’acqua. Di recente sono state realizzate sneakers sostenibili fatte di materiali riciclati o di origine vegetale (cotone organico, mais).